100° Anniversario della costituzione dell'Associazione Nazionale Artiglieri d'Italia
1923-2023

Il progetto è ideato e costruito per valorizzare il patrimonio storico-culturale dell’Artiglieria Italiana, in particolare quello esistente in Piemonte, attraverso una sinergia in ambito nazionale ed internazionale con la quale è possibile favorire una cooperazione negli specifici settori storico e culturale, non disgiunti da quello turistico e dell’innovazione tecnologica e scientifica.

IL MONUMENTO

L’Associazione Nazionale Artiglieri d’Italia nasce a Torino, territorio di saper fare tecnologico e di fabbriche, laboratorio della politica della nazione. Nel 1930 viene inaugurato il Monumento Nazionale dell’Artiglieria: vi raccontiamo la nascita dell’idea, il progetto architettonico, la costruzione dell’Arco del Valentino attraverso i suoi elementi e i suoi simboli.

LE CELEBRAZIONI DEL CENTENARIO

A Torino si celebra il centenario della nascita del corpo dell’Associazione Nazionale Artiglieri d’Italia. Buona parte degli eventi si svolge presso il Maschio della Cittadella, storico forte e sede del Museo Storico Nazionale di Artiglieria: presentazione di libri, mostre fotografiche, conferenze culturali e convegni storici per scoprire il nuovo luogo d’incontro della città appena ristrutturato.

STORIA DELL’ARTIGLIERIA

Storie di uomini, di tecnologie e di materiali che evolvono con il cambiare della società. Dai primi minatori “assoldati” per la battaglia ai soldati moderni garanti dello Stato e della pace, dal bronzo artistico all’acciaio, dall’evoluzione delle divise ai personaggi singolari: tutto da leggere e raccontare.

Eventi in corso

La protezione dei beni culturali in caso di conflitto armato

Circolo Unificato dell'Esercito. Corso Vinzaglio 6
15 Settembre 2022, ore 19.30

Conferenza tenuta dal Gen.B. (aus.) Mario Ventrone (Vice Presidente Nazionale A.N.Art.I.).
L’incontro sarà aperto da uno “Spettacolo di danza in Memoria della distruzione del sito archeologico Unesco di Palmira e del tragico martirio dell'archeologo Khaled al-Asaad che si era posto a sua tutela difronte ai terroristi dell'ISIS”.
L'evento sarà preceduto dai saluti di Maurizio Marrone, Assessore alla Cooperazione Internazionale della Regione Piemonte.